Tutti in scena!

Il giorno 17 Ottobre 2017, alle ore 14.30, presso l’incantevole scenario della piazzetta di Santa Maria di Corte, gli alunni della classe VA, della scuola Primaria, hanno finalmente messo in scena “La macchina a ciccetti”, una commedia in dialetto olevanese, scritta da Tonino Milana e liberamente adattata.

La trama…

È una giornata qualunque e ad Olevano Romano la vita scorre tranquilla, in una rassicurante monotonia. Gli anziani passano il loro tempo seduti al tavolo dell’osteria, bevendo qualche bicchiere di vino e cercando qualcuno disponibile ad ascoltare i loro soliti racconti sulla guerra… Il sindaco del paese è indaffarato a sistemarsi la fascia e a discutere con suo padre Checchino; le sue tre figlie sono in cerca di marito. L’assessore invece è impegnato a insegnare l’italiano all’oste e a sua moglie…

Ma la tranquillità di questa giornata viene sconvolta dall’arrivo di un certo Amilcare Cicchetti, in arte inventore.

Cicchetti cerca di convincere gli olevanesi a comprare quelle che lui definisce “sue invenzioni”: la “macchina a cicchetti”, il “trattore a mano”, la “stera”… Quando scopre che per gli olevanesi queste non sono novità viene preso dallo sconforto.

La conclusione? Amilcare Cicchetti non riesce a vendere le sue invenzioni, ma in compenso trova l’amore: si fidanza con Rosina, la figlia del sindaco e rimane a vivere ad Olevano!

Rivolgiamo un ringraziamento a Roberto Mattei per la disponibilità e l’aiuto prestatoci. Grazie di cuore!!!

Ecco i vari momenti della commedia…

In allegato il volantino.

Documenti Allegati