Torneo degli “Astragali”

Nella classe VC della Scuola Primaria si è tenuto un torneo del “Gioco degli Astragali”, coordinato dall’insegnante Floriana Saraceni. Questo gioco ha origini antichissime che risalgono al mondo greco, ma che anche il mondo romano fece proprio. In particolare i Romani, nel corso delle loro campagne militari, introdussero questa attività ludica in numerosi paesi.

Il gioco prende il nome dall’astragalo, ossia un piccolo osso di forma irregolarmente cuboidea situato nell’articolazione delle zampe posteriori degli animali, che veniva impiegato al posto del dado. Si trattava di un dado costituito da quattro facce, ognuna delle quali possedeva un valore. Il gioco consisteva nell’eseguire diverse “figure”, lanciando e riprendendo gli astragali in una determinata sequenza.

Per poter effettuare il loro torneo, gli alunni della classe VC si sono suddivisi in squadre ed hanno assegnato a ciascuna squadra un nome ed un simbolo. Per dare il via alle gare è stata realizzata una scatola all’interno della quale sono stati inseriti dei cartellini contenenti i nomi delle varie squadre, poi sorteggiati per determinare i turni di gioco. Naturalmente gli astragali sono stati sostituiti con sassi, fagioli e noccioli di albicocca.

Astra 1

Ogni squadra inoltre ha scelto il proprio motto ed ha individuato un proprio rappresentante.

Astra 2

Al termine dei preparativi si è svolta la parte più divertente, cioè il torneo vero e proprio.

 

Attraverso questo gioco si è proposto agli alunni un modo diverso di studiare la storia, facendo “rivivere” loro un’attività ludica dell’antica Roma.

Ecco altri lavori di storia e di geografia realizzati dalla classe VC nel corso dell’anno.