…e imparò a volare!

Lunedì 8 giugno gli alunni della classe IIA della Scuola Primaria hanno presentato lo spettacolo teatrale “…e imparò a volare”.
Lo spettacolo si sarebbe dovuto tenere presso il Parco dell’Acqua Santa ma, a causa delle avverse condizioni metereologiche, si è svolto all’interno dell’edificio dell’Istituto Comprensivo, presso il salone della Scuola dell’Infanzia. L’impossibilità di avere come cornice uno scenario suggestivo quale quello del parco, non ha influito sulla riuscita dello spettacolo.
Il copione interpretato dagli alunni ha preso spunto, ed è stato liberamente rielaborato, dal racconto “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepùlveda.  Lo spettacolo, realizzato nell’ambito del progetto di istituto, ha rappresentato la conclusione di un percorso che ha visto gli alunni impegnati, durante il corso del secondo quadrimestre, in una serie di attività linguistiche ed espressive (animazione alla lettura, stesura del copione, scelta delle musiche, realizzazione di coreografie, esecuzione di canti corali…). Inoltre la storia interpretata ha dato modo ai bambini di riflettere su alcuni importanti tematiche: la necessità di rispettare il nostro Pianeta, l’importanza di mantenere una promessa fatta, il coraggio necessario ad affrontare la vita, la solidarietà che consente di superare le difficoltà e ci permette di “imparare a volare”, il valore della diversità che contraddistingue ciascuno di noi e ci rende unici e… irripetibili!

“È molto facile sai, accettare ed amare chi è uguale a noi, ma con qualcuno che è diverso è molto difficile e tu ci hai aiutato a farlo”.

Queste sono le parole che Zorba rivolge a Fortunata, i protagonisti della storia … speriamo che esse abbiano raggiunto il cuore del pubblico presente!