Campo scuola: tra monti Simbruini e monasteri benedettini

 

 I giorni 22 e 23 maggio 2017, gli alunni delle classi IIIA, IIIB e IVA della scuola Primaria, accompagnati dalle loro insegnanti Antonelli Paola, Della Valle Olimpia, Cosimi Annamaria, Milana Cinzia, Tabolacci Maria Pia e Tabolacci Rosita, hanno effettuato un campo scuola, alla scoperta del Parco naturale regionale dei monti Simbruini e dei monasteri benedettini di Subiaco.

Ecco il loro diario di bordo…

22.05.2017

Arrivati presso la foresteria di Santa Scolastica, dopo aver scaricato i bagagli, gli alunni sono stati accolti dalle guide del parco. Senza perdere tempo è iniziata la prima escursione, verso il laghetto di San Benedetto. Il percorso, seppur impegnativo, ha dato la possibilità di osservare la flora tipica del parco e di individuare alcune tracce della fauna in esso presente.

Dopo circa un’ora di cammino, una breve pausa per recuperare le forze e consumare uno spuntino!

Costeggiando il corso del fiume Aniene, finalmente una magnifica sorpresa: il laghetto di San Benedetto con la sua cascata. In questo suggestivo scenario la pausa pranzo.

Dopo essere rientrati nella foresteria, i bambini sono stati accolti dal signor Paolo, che ha fatto da guida nella visita del monastero di Santa Scolastica.

La giornata è terminata con un’ottima cena e un sonno… “ristoratore” (più o meno!!!).

23.05.2017

La giornata ha preso avvio con una gustosa colazione, che ha fornito le energie per affrontare il nuovo giorno. Gli alunni sono stati poi raggiunti dalle guide del parco che hanno proposto loro un laboratorio didattico, incentrato sull’osservazione e l’analisi di elementi tipici della fauna locale.

Quindi la mattinata è proseguita con una nuova escursione, attraverso la quale i bambini hanno potuto approfondire alcuni aspetti della flora tipica dei monti Simbruini.

 

 

Tornati in foresteria, non poteva mancare un po’ di gioco e quindi un pranzo squisito.

 

 

Il pomeriggio è proseguito con un’escursione, questa volta con il trenino, alla scoperta di Subiaco e poi del monastero di San Benedetto.

 Alle 18.00, in perfetto orario, il rientro ad Olevano Romano.

È stata una bellissima esperienza, all’insegna del bel tempo e della spensieratezza!!!