Alla scoperta del mondo degli animali…

Fin dai precedenti anni scolastici gli alunni della classe IIIA hanno manifestato una spiccata curiosità nei confronti del mondo degli animali. Ciò ha rappresentato un valido pretesto per proporre loro un itinerario scientifico che li conducesse alla scoperta del regno animale. Per rendere l’esperienza più accattivante le insegnanti hanno pensato di mettere da parte il sussidiario e di procedere proponendo al gruppo-classe la visione di una serie di documentari. Durante la visione dei documentari gli alunni, prima guidati dalle insegnanti, poi in maniera sempre più autonoma, hanno imparato a trascrivere sotto forma di appunti le informazioni via via tratte. Dagli appunti annotati durante la visione di ciascun documentario, è stato ricostruito un testo che sintetizzasse le informazioni tratte. Giorno dopo giorno ciascun testo si è arricchito di ulteriori informazioni che gli alunni traevano da ricerche spontaneamente condotte a casa.

Di volta in volta inoltre ogni singolo testo è stato schematizzato sotto forma di mappa, strumento che si è rivelato estremamente utile per lo studio individuale. Inoltre le varie mappe via via elaborate sono state riportate su una serie di cartelloni murali che ora tappezzano le pareti dell’aula, collegati tra loro con fili di lana.

Gli alunni sono stati coinvolti anche nella rappresentazione della struttura del corpo dei principali animali analizzati, acquisendo vocaboli specifici circa la loro anatomia e, grazie all’intraprendenza dell’insegnante Maria Pia, hanno potuto osservare e riprodurre dal vero alcuni insetti e aracnidi ormai morti. Anche Marta, un’alunna, ha portato a scuola una spugna e una bellissima stella marina, anch’esse oggetto di osservazione, analisi e rappresentazione.

Questo percorso, durato circa sei mesi, ha portato gli alunni alla classificazione degli animali in due grandi gruppi, quello dei vertebrati e quello degli invertebrati, a loro volta suddivisi in ulteriori sottogruppi e quindi all’analisi delle principali caratteristiche di ciascun sottogruppo. Inoltre li ha condotti a conoscere la differenza tra animali “a sangue caldo” e “a sangue freddo”, tra vivipari, ovipari ed ovovivipari e li ha avvicinati ai concetti di metamorfosi, di catena alimentare e di ecosistema. Per concludere gli alunni hanno analizzato le differenti modalità di comunicazione utilizzate dagli animali. Il momento più emozionante dell’intero percorso è stato durante la visione di un documentario che riguardava la metamorfosi di quella che sarebbe diventata una farfalla: in classe regnava il silenzio totale (situazione più unica che rara), gli occhi degli alunni erano praticamente ipnotizzati dal video che illustrava la nascita di un bruco da un uovo e la sua graduale trasformazione in crisalide. Improvvisamente il silenzio è stato interrotto da un applauso scrosciante: dal bozzolo era uscita una bellissima farfalla!

A19